Molti anni fa con un gruppo di amici ci riunimmo per leggere e commentare l’insegnamento che giungeva dalla coscienza estesa, che noi chiamiamo Maestri o Guide. Tale coscienza, che si manifesta attraverso grandi medium italiani ed esteri, ripete che il fine ultimo dell’uomo è l’evoluzione della coscienza. Chiamammo perciò quest’unione di amici “Evolvenza”, che è la sintesi della frase “evoluzione della coscienza”.


Iniziammo così ad applicare l’insegnamento dei Maestri alla nostra vita, realizzando testi che rispondevano alla domanda: “Perché la vita è così?”.


Da questo lavoro sono nati i libri di “narrativa attiva”, dove il protagonista del racconto comprende il motivo evolutivo per cui accade un particolare evento della sua vita. La “narrativa attiva” presenta, perciò, due anime: è un saggio e, insieme, una narrazione.